Dipartimento di Ingegneria Civile
Menu didattica
Ammissione studenti

Anni precedenti

Graduatoria di ammissione

La graduatoria di ammissione dei candidati, che soddisfino i requisiti curriculari e siano in possesso dell’adeguata preparazione personale, è stilata considerando solo il voto di laurea e, a parità, secondo la minore età, secondo le seguenti categorie di priorità: A e B. Continua a leggere

Immatricolazione

Il termine per le immatricolazioni dei vincitori è fissato nei successivi 6 giorni dalla pubblicazione della graduatoria definitiva di settembre 2017.

Per gli eventuali posti non assegnati a seguito delle immatricolazioni della graduatoria di settembre 2017, il termine per le immatricolazioni dei vincitori è fissato nei successivi 6 giorni dalla pubblicazione della graduatoria definitiva di dicembre 2017.

Le modalità per l’immatricolazione sono indicate nel bando ammissione, che sarà disponibile al seguente link  www.unical.it/servizididattici entro fine agosto.

Piani di studio

Entro i termini dell’immatricolazione, lo studente deve presentare il proprio piano di studio, con l’indicazione dell’indirizzo prescelto, comprensivo degli insegnamenti e delle altre attività formative previste per il primo e per il secondo anno di corso. Coloro che non presenteranno il piano di studio entro i termini non potranno procedere con la registrazione degli esami. La presentazione deve essere effettuata esclusivamente on-line.

Integrazione piano di studio

Agli studenti non ancora laureati, che hanno acquisito alla data del 1° ottobre 2017 140 crediti della Laurea Triennale è consentito l’inserimento di insegnamenti della Laurea Magistrale nel piano di studio della Laurea Triennale. Tali insegnamenti si configurano come insegnamenti aggiuntivi non curriculari, non obbligatori per il conseguimento del titolo di primo livello, e il cui voto non viene contabilizzato nella determinazione del voto finale di laurea. Continua a leggere

Domanda di iscrizione alla prova di ammissione

Ciascun candidato deve compilare la richiesta di partecipazione alla prova di ammissione al corso di laurea magistrale in Ingegneria Edile-Architettura esclusivamente in modalità online attraverso il portale universitaly (www.universitaly.it).

La sede indicata dal candidato come prima preferenza di assegnazione è quella in cui dovrà essere sostenuta la prova. Non sono ammesse deroghe sulla sede di svolgimento della prova.

L’iscrizione online è attiva dal giorno 3 luglio e si chiude inderogabilmente alle ore 15:00 (GMT + 1) del 25 luglio 2017 vedi allegato 2 del Decreto Ministeriale n. 477 del 28.06.2017.

Dopo aver effettuato la registrazione sul portale universitaly ciascun candidato dovrà perfezionare l’iscrizione per la partecipazione alla prova collegandosi all’indirizzo https://unical.esse3.cineca.it e procedendo al pagamento di euro 20,00 entro il 28 luglio 2017, quale contributo alla partecipazione alla prova, che non potrà essere in nessun caso rimborsato.

La prova di ammissione

Cos’è e a cosa serve

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile-Architettura è a ciclo unico quinquennale. Una volta conseguita la maturità ti iscriverai quindi direttamente a un Corso di Laurea Magistrale.

La prova di ammissione è selettiva, serve cioè per stilare la graduatoria dei vincitori sui posti messi a concorso. Essa consiste nella soluzione di 60 quesiti a risposta multipla su argomenti di: Continua a leggere

Graduatoria

Nell’ambito dei posti disponibili per le immatricolazioni, sono ammessi al corso di laurea magistrale i candidati comunitari e non comunitari di cui all’art. 26 della Legge n. 189 del 2002 nonché, nell’ambito della relativa riserva di posti, i candidati non comunitari residenti all’estero, secondo l’ordine decrescente del punteggio ottenuto alla prova.

I candidati comunitari e non comunitari di cui all’art. 26 della Legge n. 189 del 2002 sono idonei all’ammissione al corso di laurea magistrale se hanno ottenuto alla prova un punteggio minimo pari a venti (20) punti; quelli non idonei non sono inseriti in graduatoria.

In conformità con gli ordinamenti comunitari sull’accesso di studenti stranieri all’istruzione universitaria e in coerenza con le esigenze di politica estera culturale di cui all’art. 46 del DPR n. 394/1999, con riferimento alla riserva di posti destinati ai candidati non comunitari residenti all’estero non si applica la soglia minima di idoneità di cui al precedente comma.

Per la valutazione della prova sono attribuiti al massimo novanta (90) punti, tenendo conto dei seguenti criteri:

  • 1,5 punti per ogni risposta esatta;
  • meno 0,4 (-0,4) punti per ogni risposta errata;
  • 0 punti per ogni risposta omessa.

Sulla base del punteggio ottenuto da ciascun candidato calcolato secondo i suddetti criteri, è redatta  la graduatoria unica nazionale relativa ai candidati comunitari e non comunitari di cui all’art. 26 della Legge n. 189 del 2002, secondo le procedure di cui all’allegato 2 del Decreto Ministeriale n. 477 del 28.06.2017.

In caso di parità di punteggio, prevale in ordine decrescente il punteggio ottenuto dal candidato nella soluzione, rispettivamente, dei quesiti relativi agli argomenti di ragionamento logico, cultura generale, storia, disegno e rappresentazione, fisica e matematica. In caso di ulteriore parità, prevale lo studente che sia anagraficamente più giovane.