Ammissione e offerta formativa UNICAL

Procedure antiviolenza

Avvisi attivi

Una Società di ingegneria, operante in ambito pubblico e privato, cerca figura professionale da inserire nel proprio ufficio tecnico

Una Società di ingegneria, operante in ambito pubblico e privato, cerca figura professionale da inserire nel proprio ufficio tecnico sito in sede distaccata di Rende (CS) (zona industriale). Gradite figure neo-laureate in Ingegneria Civile

Requisiti Tecnici richiesti:

•                     • Laurea in Ingegneria Civile o Diploma Geometra;

•                     • Ottima padronanza e conoscenza di programmi AutoCad, Archicad e di tutto il pacchetto Office;

•                     • Conoscenza anche minima di Programmi quali Termus e Primus;

•                     • Gradita preparazione in tema di efficientamento energetico di immobili.

Altri requisiti richiesti:

•                     • Età compresa tra i 25 e i 33 anni;

•                     • Motorizzato;

•                     • Gradita P.IVA attiva;

Tipologia di contratto:

•                     • Dopo breve periodo di prova ( 1 mese ) remunerato, la tipologia di contratto sarà a scelta del candidato: Contratto a tempo determinato o a progetto.

Si chiede agli interessati in possesso dei requisiti sopra descritti a far pervenire il proprio curriculum vitæ e professionale, in PDFentro e non oltre il 20 Settembre 2021 alle ore 12,00 a

segreteria@ordineingegnerics.it

La Segreteria dell’Ordine non attiverà alcun procedimento selettivo limitandosi a trasmettere al Committente le disponibilità acquisite unitamente ai curricula pervenuti, che dovranno essere resi nelle forme e nei modi previsti in materia di autocertificazione con assunzione di responsabilità del professionista in merito alle dichiarazioni rese (sia per il possesso dei requisiti, sia per quanto dichiarato nel curriculum vitae e professionale).

Distinti saluti               

La Segreteria dell’ordine

Seminario Dynamics of Hysteretic Systems

Si comunica a tutti gli interessati che lunedì 17 gennaio 2022 dalle ore 11:30 alle ore 13:30 si terrà un seminario online dal titolo “Dynamics of Hysteretic Systems” nell’ambito del corso di Dinamica delle Strutture del Corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Ingegneria Edile-Architettura.
Il seminario, organizzato dall’Ing. Lorenzo Leonetti, docente del corso, e dal Prof. Fabrizio Greco, sarà tenuto dagli Ingg. Nicolò Vaiana e Raffaele Capuano, ricercatori del Dipartimento di Strutture per l’Ingegneria e l’Architettura dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.
Sarà possibile partecipare alla diretta streaming per mezzo del seguente link: 

https://teams.microsoft.com/l/meetup-join/19%3ameeting_Njg3NWJiMzMtOTFmZC00NjMzLTgzNDItMDVlYjgyYzdhZjQ3%40thread.v2/0?context=%7b%22Tid%22%3a%227519d0cd-2106-47d9-adcb-320023abff57%22%2c%22Oid%22%3a%2271ed2f67-b20a-4dc4-ab9a-50a9510bc078%22%2c%22IsBroadcastMeeting%22%3atrue%7d&btype=a&role=a

Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne

Il 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. L’Università della Calabria, in collaborazione con il Centro di Women’s Studies, il Comitato Unico di Garanzia (CUG) di Ateneo, le Università in Rete contro la violenza di genere (UNIRE), il Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali (DiSPeS) e il Dipartimento di Studi Umanistici (DiSU), ha organizzato una serie di attività di formazione e sensibilizzazione, alle quali sono chiamati a contribuire tutti i Dipartimenti in tutte le loro componenti.

Il Dipartimento di Ingegneria Civile aderisce all’iniziativa e dà pubblicità presso gli studenti e le studentesse dei documenti allegati (“lezioni diffuse” e programma delle attività).

I docenti sono invitati a riservare all’interno dei loro corsi spazi adeguati nei quali trasmettere le “lezioni diffuse”.

Si sottolinea  l’importanza del video relativo agli Organi di tutela e garanzia dell’Università della Calabria.

Continua a leggere

Docenti del DINCI tra gli Highly cited authors

Al seguente link della prestigiosa casa editrice internazionale Elsevier: https://elsevier.digitalcommonsdata.com/datasets/btchxktzyw/3 è stato pubblicato un database di oltre 100000 scienziati di primo piano, che fornisce informazioni standardizzate su citazioni, h-index e altri indicatori bibliometrici.

Sono mostrati dati separati: 1) per l’impatto della ricerca lungo l’arco della carriera; 2) per l’anno 2020.

Sono, inoltre, fornite le metriche con e senza autocitazioni.

Gli scienziati sono classificati in 22 campi e 176 sottocampi scientifici.

Sono forniti anche percentili specifici per campo e sottocampo per tutti gli scienziati che hanno pubblicato almeno 5 articoli.

La presente versione del database è riferita al 1° agosto 2021 (dati estratti da Scopus) ed è aggiornata all’anno di citazione 2020 (i dati relativi alla carriera sono aggiornati alla fine del 2020). La selezione si basa sui primi 100000 autori per punteggio (con e senza autocitazioni) o sul percentile pari o superiore al 2%.

Per quanto riguarda l’Università della Calabria, nel primo database sono presenti n. 36 autori, di cui ben n. 5 del Dipartimento di Ingegneria Civile (Proff. Conte, F. Greco, Lonetti, Mazza e Ombres) e nel secondo database n. 52 autori, di cui ben n. 8 del Dipartimento (Proff. Conte, Eboli, F. Greco, Lonetti, Mazza, Mazzulla e Ombres e Ing. Bencardino).

A loro vanno le congratulazioni del Direttore, Prof. Gaudio, e di tutti i colleghi.

Open Factory Academy: ultimi posti per le borse di soggiorno (sedi varie, 26-28 novembre 2021)


Bando di selezione per le borse di soggiorno della Open Factory Academy, programma intensivo di partecipazione che permette – agli studenti selezionati – di partecipare al tour di cultura industriale e manifatturiera ideato e organizzato in occasione dell’edizione 2021 di Open Factory. 

Il progetto Academy si svolgerà da venerdì 26 a domenica 28 novembre 2021

Riservato a studenti di laurea triennale, magistrale, di master o dottorato. 

La scadenza per l’invio delle candidature è fissato per venerdì 19 novembre 2021

Importante riconoscimento per gli studi nel campo dell’ingegneria geotecnica sismica della Dott.ssa Maria Giovanna Durante, Marie Sklodowska-Curie Fellow presso il Dipartimento di Ingegneria Civile

Importante riconoscimento per lo studio della dott.ssa Maria Giovanna Durante, Marie Sklodowska-Curie Fellow presso il Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università della Calabria sotto la supervisione del Prof. Roberto Cairo nel settore scientifico-disciplinare ICAR/07-Geotecnica. L’articolo “An exploration of the use of machine learning to predict lateral spreading”, a cura di M. G. Durante ed E. M. Rathje, è stato selezionato come “Editor’s choice paper” dalla prestigiosa rivista di ingegneria sismica Earthquake Spectra, edita dall’Earthquake Engineering Research Institute (EERI) e pubblicato nel mese di novembre (Vol. 37, Issue 4). Il paper tratta dell’uso del metodo Machine Learning (ML) per prevedere i danni indotti da eventi sismici attraverso lo sviluppo di modelli ML, grazie alla disponibilità di dati in alta risoluzione sugli effetti dei terremoti. Al lavoro della dott.ssa Durante è stata riservata particolare visibilità, come testimonia la presenza in copertina dell’immagine di uno dei modelli presentati a corredo del paper.

Studio tecnico, con sede a Cosenza, operante nel settore dell’ingegneria idraulica, geotecnica e strutturale è alla ricerca di una figura professionale

Studio tecnico, con sede a Cosenza, operante nel settore dell’ingegneria idraulica, geotecnica e
strutturale è alla ricerca di una figura professionale con le seguenti caratteristiche:

  • Laurea in ingegneria Civile, Ambientale o Diploma di Geometra;
  • Ottima padronanza e conoscenza dei programmi CAD;
  • Conoscenza del programma Primus e Termus (o software similare per l’analisi
    energetica);
  • Massima flessibilità;
  • Predisposizione al lavoro di gruppo;
  • Predisposizione all’apprendimento e all’utilizzo di nuovi software.

Le figure selezionate saranno integrate nei team di sviluppo di specifiche commesse ed
affiancheranno i progettisti senior coinvolti.
La figura selezionata, dopo un periodo di prova retribuito (di non oltre 4 mesi), sarà inserita
nell’organico aziendale con inquadramento in base alle capacità dimostrate.

Si richiede di far prevenire il proprio curriculum vitae in formato pdf all’indirizzo mail
arturoveltri@gmail.com

Giornata di Studi: “Ingegneria Civile 4.0: sfide, opportunità ed evoluzione della professione nell’era digitale”

Giovedì 4 novembre presso l’Aula Magna “Beniamino Andreatta” dell’Università della Calabria, in modalità telematica su Zoom ce on diretta streaming su YouTube, si è svolta una giornata di studi dal titolo “Ingegneria Civile 4.0: sfide, opportunità ed evoluzione della professione nell’era digitale” organizzata dal Dipartimento di Ingegneria Civile (DINCI) dell’Università della Calabria, dall’Ordine degli Ingegneri di Cosenza, dall’Associazione Italiana di Systems Engineering (AISE-INCOSE Italia) in collaborazione con l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti, Conservatori di Cosenza, la Fondazione Mediterranea per l’Ingegneria, l’Associazione Energia Calabria e Confindustria Cosenza.

L’evento, che ha registrato la presenza complessiva sui diversi canali di circa 400 partecipanti,  ha discusso, attraverso interventi di carattere metodologico e presentazioni di casi di studio reali, delle applicazioni di tecniche, processi, metodi e strumenti di Ingegneria dei Sistemi e Concorrente al settore dell’Ingegneria Civile, rese possibili dalla rivoluzione digitale che sta interessando la professione con la diffusione del paradigma del Digital Twin promosso dall’adozione dello standard BIM (Building Information Modeling).

L’evento è stato aperto dai saluti istituzionale della prof.ssa Patrizia Piro (Prorettrice Unical), del prof. Roberto Gaudio (Direttore Dipartimento di Ingegneria Civile, Unical), dell’Ing. Fabrizio Di Maio (Consigliere dell’Ordine Ingegneri Cosenza, in rappresentanza del Presidente, Ing. Carmelo Gallo), dell’Ing. Menotti Imbrogno (Presidente Fondazione Mediterranea per l’Ingegneria), dell’Arch. Paola Giuliani (Consigliere Segretario dell’Ordine Architetti Cosenza, in rappresentazione del Presidente, Arch. Pasquale Costabile), del dott. Fortunato Amarelli (Presidente Confindustria Cosenza – DIH Calabria).

La prima sessione “L’Ingegneria che verrà” ha visto, dopo un intervento introduttivo su “rivoluzione digitale e professione” da parte del Prof. Alfredo Garro (Università della Calabria, Presidente di AISE-INCOSE Italia), gli interventi dei proff. Berardo Naticchia (Università Politecnica delle Marche), Carlo Zanchetta (Università di Padova) e Luigi Martirano (Università di Roma “La Sapienza”). È stata, inoltre, presentata dal prof. Renato Olivito (Università della Calabria), con la partecipazione dell’Ing. Antonietta Pellegrino (Alma S.r.l), l’esperienza del Master in “BIM Manager e costruzioni ecosostenibili – Edilizia 4.0”, organizzato dal DINCI e giunto alla sua IV edizione.

Nel pomeriggio, i lavori sono ripresi con una sessione dedicata a “strumenti e casi di studio” che ha visto quattro presentazioni da parte degli ingg. Riccardo Monti (Gruppo CAP Milano), Andrea Aiello (Alma SW), Flavio Andreatta (Allplan), Rodrigo Ferreiro Cannataro (Zigurat-Global Institute of Technology).

L’evento si è chiuso con la tavola rotonda dal titolo: “Costruire il futuro o subirlo?”, coordinata dal prof. Attilio Fiorini Morosini del DINCI e che ha visto la partecipazione dei docenti del DINCI proff. Giuseppe Fortunato, Laura Greco, Roberta Lucente, Rosolino Vaiana, dell’ing. Nicola De Nardi (Presidente CTS Associazione Energia Calabria) e dell’arch. Francesco Zangara (Presidente sezione iBIMi Catanzaro).

Tutti i relatori intervenuti hanno convenuto sulla necessità di definire ed aggiornare percorsi formativi, che partano dalla formazione secondaria superiore, arrivino ai Master Universitari post Laurea e proseguano in un’ottica di formazione continua, avendo come riferimento la nuova figura di Ingegnere Civile 4.0 in grado di combinare una solida conoscenza degli spetti fondazionali e di disciplina con la capacità di gestire la complessità dei moderni sistemi ingegneristici. È emerso, infatti, come sia ormai indiscutibile che una moderna opera di Ingegneria Civile (da un edificio ad una infrastruttura stradale) sia un sistema ingegneristico complesso che richieda per il suo studio, progettazione, realizzazione, esercizio, manutenzione e dismissione il coinvolgimento di diverse discipline ingegneristiche necessarie per coprirne i molteplici aspetti (architettura, struttura, impianti, ICT, energy, safety, security, etc.). Tali discipline, che in passato lavoravano sull’opera “in compartimenti stagni” o con pochissime interazioni (chi arrivava dopo nella filiera doveva spesso “adattarsi” a scelte prese in precedenza a spese di una migliore soluzione), oggi devono lavorare in maniera “integrata e concorrente” per soddisfare i requisiti dell’opera stessa, rispettando le sempre più stringenti normative e considerandone i diversi impatti (economici, socio-ambientali, etc.). La crescente diffusione del BIM offre il supporto necessario per rendere possibile e promuovere tale nuovo modo di approcciare in maniera integrata e concorrente l’opera ingegneristica. La possibilità di realizzare e poter disporre di un gemello digitale (Digital Twin) dell’opera, che ne supporti non solo la progettazione ma anche l’operatività, integrando dati provenienti dal campo mediante tecnologie IoT, dispositivi di realtà aumentata e virtuale, tecniche di Intelligenza Artificiale, apre la strada a infinite applicazioni e a nuove figure professionali che gli Ingegneri Civili 4.0 potranno e saranno chiamati a ricoprire in un prossimo futuro che è già presente.